Titoli da quarantena: 4 libri sul mondo delle api

27 Mar 2020 | Informarsi

Questa interminabile quarantena è un po’ come la mano nel film di Verdone: “può esse fero o può esse piuma”. Dipende tutto da come sfruttiamo la quantità di tempo che ora abbiamo a nostra disposizione. Personalmente, non avendo lezioni telematiche, bambini da accudire o lavori da seguire (bello il mondo delle partite IVA in isolamento fiduciario) mi ritrovo tra le mani del tempo, TANTO tempo.

Occhio: non mi sto lamentando. Anzi, tutt’altro. Sono conscia della fortuna che ho: passare l’isolamento al calduccio di casa, con ogni comfort e senza troppe preoccupazioni (first world problems, si intende).

Bando quindi alle ciance. Come sfruttare in maniera formativa questa quarantena?

Ci dicono che “senza api, il mondo finirebbe nel giro di quattro anni”. Ma perché dipendiamo da un esserino così piccolo e (solo) apparentemente insignificante? Cerchiamo di capirlo. Eccovi una lista di libri per evadere la quarantena, perlomeno con la mente, e comprendere il vitale intreccio tra uomo, natura ed api.

  1. LA STORIA DELLE API – Maja Lunde

Non fatevi ingannare dal titolo; questo non è un saggio, bensì un romanzo, che oserei definire semi-distopico. Un viaggio tra passato, presente e futuro per comprendere quanto il destino dell’uomo dipenda dalla sua armonia con la Terra.

Maja Lunde, autrice norvegese, immagina un mondo senza api. Corre l’anno 2098. Tao, una giovanissima madre si arrampica sui rami del frutteto vicino casa. Le api non ci sono più: come tutti gli altri impollinatori, si sono estinte. Per poter mangiare, la Cina ha predisposto squadre di giovani donne, tra cui la stessa Tao, per occuparsi dell’impollinazione manuale di alberi e piante. Un lavoro eterno, estremamente stancante, ma necessario per fronteggiare l’insicurezza alimentare. Davvero dobbiamo arrivare fino a questo punto?

2. IL MONDO DELLE API E DEL MIELE – Cinzia Scaffidi

Tutto, ma proprio tutto, sul mondo delle api. Forse io sono di parte, ma trovo questi piccoli insetti davvero straordinari. L’organizzazione sociale dell’alveare, di cui ancora non conosciamo tutto, ed i suoi segreti sono narrati in prima persona in questo testo. Non è scende troppo nello specifico, ma rappresenta un’unione valida di menti sul tema.

Il rispetto della natura passa anche attraverso la comprensione del ruolo fondamentale svolto dalle api, piccole sentinelle e bioindicatori dell’ambiente che ci circonda. Senza di loro non avremmo il miele, certo. Tuttavia, l’impollinazione condotta da questi insetti ci permette cose ben più importanti: mangiare, respirare e vivere.

3. INSEGNANDO S’IMPARA: MANUALE DI APICOLTURA PER EDUCATORI – Giordana Armati

Lo so, dal titolo uno potrebbe dire “ma che è ‘sta roba?”. Vi fermo subito. Questo breve testo è in realtà una gran figata. Me lo sono studiato per tenere un talk “divulgativo” da Eataly, per famiglie e bambini questo Aprile (anche se a questo punto, dubito si terrà mai davvero).

Mi sento di consigliarlo a chi, non potendo dedicarsi ad un corso formativo sul campo, vuole comunque approfondire il mondo assai complesso dell’apicoltura. Com’è morfologicamente struttura un’ape? Per quanto tempo vive? Come si riproduce? Cos’è il miele? Perché insegnare l’apicoltura? E, sopratutto, come proteggere le api?

Semplice, diretto e facilmente comprensibile.

4. L’APICOLTORE DI ALEPPO – Christy Lefteri

Avevo bisogno di piangere in questa quarantena; di riversare su una storia, che non fosse strettamente la mia, tutte le lacrime che avevo in corpo. Questo libro mi è stato consigliato da una ragazza, che non smetterò mai davvero di ringraziare. Era ciò di cui avevo bisogno, ma ancora non lo sapevo.

“L’apicoltore di Aleppo” è stato un caso editoriale del 2019. Un romanzo certamente commovente, dilaniante per certi versi. Ti arriva con tutta la sua dolcezza (tipica del miele) e potenza (tipica delle api). La storia è quella di un viaggio insidioso e lungo, che ha inizio in Siria con lo scoppio della guerra e termina in Inghilterra del Sud, in un quartiere davvero poco residenziale. La tormentata e coraggiosa vita di Nuri, un apicoltore di Aleppo, che si racconta in meno di 300 pagine. Alla fine della lettura ho capito che, nella vita, l’unica cosa a differenziarci e separarci davvero è esclusivamente il privilegio. Siamo solo essere umani che hanno avuto la fortuna di nascere in un luogo dove non ci cadono continuamente bombe sulla testa.

Disclaimer: tutti i testi sono disponibili in formato eBook. Questo vuol dire che non siete stati da me autorizzati a lasciare il vostro domicilio per acquistarne anche uno solo. STATT ACCORT e STATT A CASA.

Photo credits: @hannahhoneycomb – apicoltrice americana che ha tutta la mia stima